29/09/2008

Sempre veloce

Ascoltando
Canzoni
Degli anni
Sessanta
Settanta

Desideri
Emozioni
A distanza
Di anni
Cade
L'incanto
Poi

Quanto
Vale
Una
Canzone

L'amaro
In bocca
Amori
Sfuggiti
Parole
Disperse
Speranze
Sommerse

La vita
Di oggi
Sempre
Veloce.

00:08 Écrit par Hermes007 dans Général | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

13/09/2008

Castello normanno

Il castello — detto normanno — si ergeva non tanto lontano dal paese. Bei ruderi tramandati da epoche irrequiete.

Uno zio, quello tornato dal Venezuela, aveva comperato i campi ai piedi del monumento e li coltivava.
Andai a visitare il castello con mio padre e mio fratello, era d’estate.

Esso dominava il panorama circostante esprimendo certa fierezza per la propria resistenza agli effetti del tempo.

Toccare di mano un castello « normanno », nel proprio paese natio per di più, era fonte di altrettanta fierezza, di emozione intensa, per me, ragazzo quattordicenne appassionato di storia e vivente a 3000 km dalla Sicilia.

Con la macchina fotografica (ricordo, di marca Bencini), feci tante fotografie in bianco e nero del sito : di fronte, di profilo, anche dalla parte più ripida.
Fotografie dimenticate ormai in qualche cassetto o dentro qualche scatola in soffitta.

13:18 Écrit par Hermes007 dans Général | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

06/09/2008

Il Ponte sullo stretto di Messina

ponte sullo stretto (296 x 157)

 

 

 

 

 

E’ da quando ero bambino che ho sentito parlare del Ponte sullo stretto di Messina da costruire un giorno (ricordo perfettamente alcune illustrazioni della « Domenica del Corriere »).

Sono passati alcuni decenni e del Ponte esistono solo progetti, intenti, direttive contrastanti. C’è chi lo vuole e chi lo ostacola.

Al di là delle indubbie difficoltà tecniche legate all’ambiente specifico (tratto di mare con correnti notorie, zona sismica) è mancata finora una vera volontà di realizzare questa imponente opera d’arte.

Un lavoro avente un alto valore pratico e simbolico : un collegamento rapido, senza ostacoli tra la Sicilia e la terraferma ; un territorio periferico reso così più vicino ai centri vitali europei e aperto a nuove opportunità ; il segnale di un ammodernamento strutturale del Meridione d’Italia.

Non si capisce bene perché altrove nel mondo si costruiscono ponti, si realizzano gallerie e tante altre opere d’arte importanti (tunnel stradale di Laerdal in Norvegia, ponte sul Bosforo in Turchia, il ponte di Verrazzano a New York, ecc.) mentre il Ponte sullo stretto di Messina rimane virtuale.

Ho passato una vacanza in Svezia questa estate e sono andato in quel paese in macchina.
Nessun problema di viabilità.
Per raggiungere la Svezia ho attraversato il Belgio, l’Olanda, la Germania e la Danimarca ininterrottamente con l’autostrada : due ponti grandiosi, quello sul grande Belt (tra Nyborg e Korsør) e quello dell’Øresund che collega Copenhagen a Malmö, permettono di superare bracci di mare più larghi di quello tra Messina e Reggio di Calabria.

Gli ambientalisti sono contrari al Ponte sullo stretto di Messina per motivi ideologici e per le conseguenza sull’ambiente.

Ma io dico, anche quando gli antichi Romani costruivano la loro rete viaria, i loro ponti e i loro acquedotti rompevano l’ambiente di allora !…

15:04 Écrit par Hermes007 dans Général | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |