16/02/2008

sismografo ambiguo

Ma la letteratura non è stata per me soltanto puro svago. E’ stata anche una scuola di conoscenza di sé, una specie di sismografo dell’animo.

Ma in modo saltuario, discontinuo. E con valore spesso ambiguo. Perché le parole danno l’impressione di poter trasformare tramite esse la realtà, danno l’illusione della forza demiurgica. Simile ad una formula magica.
La letteratura però, fungendo da riflettore, modifica la visione e la percezione delle cose. Aggiunge o sottrae colori.

00:06 Écrit par Hermes007 dans Général | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

Les commentaires sont fermés.